Mondiali in Qatar, troppi decessi

Il Qatar si sta preparando per i mondiali di calcio che avranno luogo l’anno prossimo senza la minima tutela dei lavoratori impegnati nella costruzione degli stadi e le infrastrutture correlate. 

Sono più di 6.500 i morti sul lavoro secondo l’indagine pubblicata da The Guardian. Si tratta di lavoratori trattati come schiavi per la realizzazione di sette stadi, di un nuovo aeroporto, per non parlare di strade, mezzi di trasporto pubblico, nuovi hotel e una città per la finale della coppa del mondo. 

Sono 12 vittime a settimana provenienti da India, Pakistan, Nepal, Bangladesh e Sri Lanka, le cui famiglie non hanno ricevuto né risarcimenti né spiegazioni sulle cause della morte dei loro cari. 

Non è etico accettare che un evento internazionale, per il quale tutto il mondo si stringe nella condivisione dei valori che lo sport calcio rappresenta, stia agendo nella  palese violazione dei diritti umani.

Il calcio rappresenta onestà, tenacia, coraggio e dedizione. Ti insegna a lottare per il risultato sia con l’impegno personale sia con la stima reciproca tra compagni di squadra per i quali a volte si deve giocare oltre i propri limiti e altre si deve fare un passo indietro per lasciare i propri compagni conquistare il risultato al posto nostro.

Il governo del Qatar commenta che il numero di morti è proporzionato alla forza lavoro impiegata, come se fosse normale registrare una cifra così alta di morti bianche.

Fifa, Federation Internationale de Football Association, commenta a The Guardian “con le misure di salute e sicurezza molto rigorose in loco(..) la frequenza degli incidenti nei cantieri della Coppa del Mondo Fifa è stata bassa rispetto ad altri importanti progetti di costruzione in tutto il mondo” senza però fornire prove o specificare di quali progetti si trattasse.

Qui report di The Guardian

Published by cimpi88

Smart, sweet and... sapere aude

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: