Ford e la “svolta green”

Ford comunica che entro il 2026 tutti i modelli avranno una versione brida plug-in oppure elettrica ed entro il 2030 produrrà per Europa e UK solo auto elettriche.

Testate giornalistiche pubblicano a grandi lettere “svolta green”. Parliamone.

Il problema dell’auto elettriche si trova all’interno, nelle batterie e si chiama litio. Minerale presente in pochi siti geografici al mondo, destinato ad esaurire e con elevati costi di lavorazione. Roskill, colosso dell’analisi e monitoraggio del mercato minerale afferma che la domanda di litio, viste le spinte governative e gli incentivi economici, è destinata a salire con relativi aumenti di emissioni di CO2 causati dall’estrazione, trasporto e lavorazione del minerale. Questo boom di produzione di auto elettriche causerebbe in 4 anni la triplicazione di emissioni di CO2.

Sarebbe questa la svolta green di cui stiamo parlando? Perché non è solo Ford, ma anche tutti gli altri produttori di auto elettriche (a parte Porsche che rilancia il carburante sintetico ideato da Bosh) e Itavolt che aprirà una Gigafactory in italia per la produzione di auto elettriche.

Investite in ricerca legata al riutilizzo di queste batterie, investite in ricerca legata a una mobilità sociale a grande spettro, investite nella sensibilizzazione sul ciclo di vita dei prodotti, investite sulla regolamentazione della obsolescenza programmata . Parliamo del futuro del pianeta, per una volta non pensiamo al business e all’ego imprenditoriale.

Qui ulteriori info legate al litio

Published by cimpi88

Smart, sweet and... sapere aude

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: