Ma lei è avvocato?

Mai tollerato il razzismo. È di una mancanza di rispetto disarmante e ignorante e vile.

Mi urta ancora di più che venga usato per qualificare una persona perché “un nero non può essere laureato”.

Succede in un’aula di tribunale, quando il giudice onorario chiede all’avvocato del foro di Napoli, Hillary Sedu in ordine:

“Ma sei avvocato?” rivolgendosi subito con il TU visto che aveva di fronte un uomo di colore. “Sì”

“Ma avvocato avvocato?” dando per scontato che magari quello davanti a lui stesse facendo un gioco di ruolo perché si sa, gli avvocati sono solo bianchi. “Sì”

“Ma sei laureato?” presupponendo che avesse rubato il titolo o trovato escamotage per ottenerlo perché si sa, la laurea in giurisprudenza e il successivo titolo sono una cosa elitaria, da quando le persone di colore possono istruirsi?! “Si”

Non pago, il giudice ha abbandonato l’aula per chiedere effettiva conferma a un magistrato.

Accade in un luogo di istituzione, dove compare pure la scritta “La legge è uguale per tutti”. Dove si dovrebbe garantire un giudizio obiettivo.

Penso che non possa essere tollerato che un giudice abbia svilito e umiliato pubblicamente un avvocato insinuando neanche tanto velatamente che fosse un impostore solo per il suo aspetto fisico.

Cosa siamo in Via col Vento dove i neri potevano solo raccogliere cotone?! 

O nel V secolo a.C. con i primi rudimenti di fisiognomica dello pseudo-aristotele?!

Published by cimpi88

Smart, sweet and... sapere aude

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: